SHARE

Venerdì 2 settembre, dalle ore 21:30, in Piazza Umberto I a Siculiana in scena lo spettacolo teatrale “Schizofrenie Pirandelliane” con Ilaria Bordenca e Carmelo Rappisi. Direzione tecnica Fabio Gueli; testi di Pirandello e Rappisi, regia di Carmelo Rappisi. L’iniziativa è promossa dall’amministrazione comunale nell’ambito del programma di “Siculiana Estate 2016”.
“Maschere che vagano – viene spiegato nella descrizione dello spettacolo – alla ricerca del proprio io, mentre Pirandello in video è alla ricerca del finale del suo Berretto a sonagli. Dalla novella La carriola protagonista un famoso avvocato che non potendosi più liberare della forma in cui vive, si vendica di essa compiendo lo stesso atto, ogni giorno, nella massima segretezza. Fifì Belluca protagonista della novella Il treno ha fischiato uomo modesto senza particolari qualità, contabile dedito all’arido lavoro di ufficio, fatto di conti e calcoli, sottomesso e indifeso e per questo zimbello sia del capoufficio e dei colleghi, sia dei familiari. E ancora il patetico Ciampa alle prese con Beatrice, moglie del cav. Fiorica… Quest’ultimo ribellandosi all’autore si scrive la parte da solo in un esilarante dialogo con la stessa moglie Beatrice, facendoci rivivere in scena l’esilarante e ammiccante tresca con la sua giovine amante e moglie di Ciampa. Fra tutti questi schizofrenici personaggi, va in scena il dramma della pazzia di Antonietta Potulano che sfocia in uno scontro finale con il marito Luigi Pirandello. E ancora maschere che vagano…”.

SHARE