SHARE

Il progetto anti erosione che la Regione siciliana sarebbe pronta a finanziare con urgenza già entro il mese ottobre stanziando circa 6 milioni di euro è quello redatto tempo fa dall’ingegner Attilio Santini, in collaborazione con la società “Aqua” di Roma, che prevede la realizzazione di tre barriere sommerse (due di 530 metri, un’altra di 720) posizionate a 70 centimetri sotto il livello del mare e il ripascimento della spiaggia. L’intervento prevede anche il consolidamento e la messa in sicurezza del costone di marna di Capo Bianco sulla cui sommità insiste l’area archeologica di Eraclea MInoa.
Lo stesso tipo di intervento a tutela della costa, sempre con un progetto dell’ingegnere Santini, è stato svolto già negli anni passati a Realmonte, a Lido Rossello, a due passi dalla Scala dei Turchi. “Nelle foto si possono notare i positivi risultati dell’intervento”, ha spiegato l’ingegnere Santini.