SHARE
Il sindaco di Siculiana Leonardo Lauricella

Il sindaco di Siculiana Leonardo Lauricella fa chiarezza sulla situazione degli istituti scolastici replicando a un intervento dell’opposizione.
Ecco il comunicato del sindaco Lauricella. “Con l’intento di fare chiarezza e di dare una corretta informazione sulle cause che hanno determinato la momentanea chiusura di alcune aule dei plessi scolastici “Capuana” e “Don Bosco”, si rappresenta quanto segue: Questa Amministrazione, al fine di garantire la sicurezza degli edifici scolastici e conseguentemente la incolumità degli alunni e dei professori, ha partecipato all’avviso pubblico indetto dal Ministero della Pubblica Istruzione nell’anno 2016, al fine di ottenere il finanziamento delle somme necessarie ad effettuare indagini diagnostiche strutturali e non strutturali dei solai dei predetti plessi scolastici.

Le istanze presentate hanno avuto esito favorevole e sono state finanziate le indagini diagnostiche dei solai delle scuole in argomento. E’ opportuno precisare che nessun ritardo si è registrato nelle procedure essendo stati rispettati i tempi e le procedure stabiliti dal Ministero, nonché i termini contrattuali con l’impresa che ha effettuato le indagini.

Giova, altresì, evidenziare che non si tratta di “normali verifiche di agibilità degli istituti scolastici”, come erroneamente riportato nella nota del Pd di Siculiana, infatti, il termine normalità presuppone che ogni anno vengano effettuate tali verifiche sull’agibilità delle scuole.
Mentre è bene che i genitori degli alunni sappiano che tali indagini diagnostiche non sono mai state effettuate negli ultimi 5 anni.

Quindi, con riferimento alla predetta nota pretestuosa e disinformata del PD di Siculiana è più corretto affermare che questa Giunta, presieduta dal Sindaco Leonardo Lauricella, ha avuto la capacità, il buon senso e l’attenzione di ritenere prioritaria la salute e l’incolumità degli alunni, degli insegnanti e dei genitori, effettuando quelle indagini che, ripeto, non sono mai state effettuate negli ultimi anni, e che nemmeno il PD, allorché presente in Giunta nella precedente Amministrazione, ha mai sollecitato e tantomeno tenuto nella debita considerazione a tutela della sicurezza degli alunni.

L’impegno di questa Amministrazione è quello che, in tempi brevi, e precisamente entro la prima decade di ottobre, i lavori di messa in sicurezza delle scuole saranno ultimati. Possiamo, quindi, rassicurare i genitori degli alunni che i plessi scolastici sono in sicurezza sotto il profilo della staticità e necessitano, solamente, urgenti interventi volti ad eliminare il pericolo che parte dell’intonaco dei tetti possa staccarsi. Nel frattempo, e per poche settimane, gli alunni saranno sistemati in aule confortevoli e luminose dotate di adeguati servizi igienici”.