SHARE

Il mondo a San Vito Lo Capo si riunisce intorno ad un piatto, il cous cous, capace di fare incontrare in questa piccola cittadina dieci paesi diversi per culture, religioni e tradizioni per una festa all’insegna dell’integrazione e dello scambio. E’ la magia del Cous Cous Fest, che prende il via domani a San Vito Lo Capo per la sua 19\esima edizione. Una festa di sapori, colori, musica e spettacolo dal carattere unico che celebra l’integrazione attraverso il cibo. Da domani, venerdì 16 settembre e per dieci giorni, fino al 25 settembre, la cittadina della provincia di Trapani premiata ogni anno per la bellezza e la qualità del suo mare, sarà il palcoscenico per sfide di cucina, degustazioni, incontri culturali, concerti e spettacoli all’insegna della pace e dell’incontro tra culture. Il Cous Cous Fest è organizzato dall’agenzia di comunicazione Feedback di Palermo, quest’anno producer dell’evento internazionale, in partnership con il Comune di San Vito Lo Capo.

“Ancora una volta San Vito Lo Capo diventa la capitale internazionale dell’integrazione culturale, spiega Matteo Rizzo, sindaco della cittadina. Il Cous Cous Fest anche quest’anno riuscirà a dare vita ad una festosa atmosfera multietnica che è fatta di ingredienti semplici ma incredibilmente forti, capaci di mettere intorno ad una tavola paesi diversi tra loro, tra cui anche l’Israele e la Palestina.”

Domani aprono i battenti l’expo village e le Case del cous cous, i tradizionali punti di degustazione di cous cous che propongono oltre 30 ricette diverse, dai sapori della tradizione a quelli internazionali, dalle specialità del territorio come busiate e frascatole ai sapori più esotici e bizzarri. Il ticket per le degustazioni, del costo di 10 euro, si può  acquistare alle biglietterie e dà diritto ad un piatto di cous cous, un dolce, un bicchiere di vino oppure una bibita.

Al via da domani i primi cooking show, al Palabia, l’area delle degustazioni allestita sul lungomare. Protagonisti saranno la Federazione italiana cuochi di Palermo (ore 14:30), lo chef Federico Della Vecchia del ristorante Bioesserì di Palermo per gli appuntamenti di “Electrolux Experience” e gli chef Andy Luotto e Giovanni Torrente per un cooking show a cura del Distretto Vini e sapori di Sicilia. Domani sera si chiude con il concerto gratuito della band dei Kachupa, con il loro “Giù la maschera tour”. Tra le corde del Mediterraneo e dei Balcani, questa band nata per strada, propone una nuova patchanka al femminile. Sabato 17 e domenica 18 settembre si comincia con il Campionato italiano di cous cous Bia che vedrà in campo sei chef italiani: Laura Faienza da Milano, Federico Floris a Alberto Sanna dalla Sardegna, Salvatore Lipari e Roberto Marino da Palermo e Simone Nerini da Ferrara. Gli chef si confronteranno cucinando ricette a base di cous cous: il vincitore si aggiudicherà la partecipazione alla squadra italiana in gara al campionato del mondo, capitanata dallo chef sanvitese Giorgio Graziano, del ristorante il Ficodindia.

Saranno dieci invece i paesi in gara per il Campionato del mondo di cous cous: Angola, Francia, Israele, Italia, Marocco, Mauritius, Palestina, Perù, Stati Uniti e Tunisia – con il pubblico che potrà assaggiare e votare le ricette partecipando alla giuria popolare. Angola e Perù sono alla loro prima partecipazione a San Vito. Al Cous Cous Fest ci saranno anche i migliori chef italiani che presenteranno le loro ricette. Tra i protagonisti gli stellati Claudio Sadler e Giancarlo Morelli, Giorgione, Sonia Peronaci, Luigi Pomata e  Filippo La Mantia. A condurre gli appuntamenti Federico Quaranta di Decanter, lo chef Andy Luotto e la showgirl Eliana Chiavetta.

Chef, giornalisti, esperti ed ospiti internazionali saranno i protagonisti di Café le cous cous, i talk show del Cous Cous Fest in programma mercoledì 21, giovedì 22 e venerdì 23 settembre alle 21:30. Mercoledì sul palco arriva Gino Strada, il fondatore di Emergency, intervistato da Gianluigi Nuzzi, famoso per avere firmato il libro inchiesta Vaticano Spa, best seller nel 2009, tradotto in quattordici lingue. Ogni sera i concerti dei maggiori protagonisti della musica contemporanea che si esibiranno live in piazza gratuitamente. Tra i concerti più attesi, sabato 17, quello di Alvaro Soler che farà ballare tutta la piazza con Sofia, il tormentone dell’estate, ed El Mismo Sol, che ha spopolato lo scorso anno. Per il cantautore spagnolo quella del Cous Cous Fest sarà l’unica tappa del centro-Sud Italia delle 4 date nazionali. Un maxi schermo sul lungomare di San Vito Lo Capo servirà a seguire il concerto anche dalla spiaggia. E ancora sul palco di San Vito Lo Capo saliranno Annalisa (lunedì 19), Luca Carboni (martedì 20), Edoardo Bennato (mercoledì 21) e Giusy Ferreri (giovedì 22). Si ride con la comicità dei Soldi Spicci (domenica 18) e di Roberto Lipari e Radio Lcs (domenica 25). Musica anche con il cantautore Paolo Simoni e con il gruppo Africamandingue de Guinee. Per i più giovani anche i dj set di sabato 24 con BEATecletico feat. DJ Renato/g.lo e domenica 25 settembre con i dj Luca De Paoli e Giorgio Gulì.

SHARE