SHARE

“Il Patto per la Sicilia prevede un accordo di circa 5,7 miliardi, di cui 2,320 da spendere nel 2016-2017, cui si aggiunge 1 miliardo per le tre citta’ metropolitane”. Lo ha ricordato il presidente della Regione, Rosario Crocetta, durante una conferenza stampa, a Palazzo d’Orleans, a Palermo, illustrando i contenuti del Patto per la Sicilia, firmato ad Agrigento, insieme al premier Matteo Renzi e al ministro dell’Interno, Angelino Alfano. “Durante la giunta di mercoledi’ – ha aggiunto Crocetta secondo quanto riporta l’Italpress – abbiamo definito la graduatoria. Il Patto include almeno 1.100 cantieri, articolati per aree di intervento, non solo tematiche ma anche geografiche. Faremo tutto con la massima trasparenza. Chiuso il Patto, infatti, ci possiamo dedicare al Patto di legalita’, che andra’ fatto con il coinvolgimento delle forze dell’ordine. Gli assi sono incardinati in base alle priorita’ della Sicilia: il primo asse e’ quello del Territorio-ambiente, a cui sono destinati circa la meta’ dei 2,3 miliardi da spendere entro il 2017. E’ una nostra scelta precisa, per prevenire frane ed erosioni costiere”.