SHARE

Dopo avere lasciato l’hotel nel centro storico di Palermo, Beppe Grillo, leader del Movimento 5 stelle, si è tuffato in uno dei cuori pulsanti della città, il mercato di Ballarò, tra pacche di spalle, foto, selfie e incitamenti. “Buttalo fuori Renzi, buttalo fuori”, “Beppe distruggilo”, gridano al Ballarò. E lui riflette a voce alta: “E’ pazzesco l’odio che c’è verso di lui… C’è un odio…”. Poi la provocazione diretta al premier: “Venga qua Renzi a fare due passi, venga … A noi invece è andata bene, di lusso, nessuna ci ha criticato, solo grida a nostro favore che vogliono dire ‘andate avanti'”. Con alcuni ragiona sulle cose da fare, su economia, chilometro zero, sulle sfide del movimento, ribadendo il pensiero gia’ espresso in prima mattina, spiegando che parte “una nuova fase”: “Oggi faremo una cosa bellissima, parleremo di economia, di programmi, di energia. In fondo siamo davanti alla prima fase di un grande esperimento che è il Movimento 5 stelle. Ci sarà una nuova fase, una seconda fase, e la inaugureremo, stasera”. Una “seconda ondata di questo esperimento – incalza durante la diretta Facebook – siamo stati i topi da laboratorio, ora siamo cresciuti e si va avanti”. Poi dritto al Foro Italico per un nuovo bagno di folla al raduno di Italia5stelle.

SHARE