SHARE

Un incontro con al centro le Terme di Sciacca si è tenuto questa mattina a Palermo, negli uffici dell’Assessorato regionale all’Economia. A convocarlo l’assessore Alessandro Baccei dopo la recente approvazione del parlamento siciliano della norma che autorizza il governo ad accendere un mutuo per riacquisire i beni delle terme siciliane di Sciacca e Acireale. Alla riunione hanno partecipato il sindaco Fabrizio Di Paola, il ragioniere generale della Regione Siciliana Salvatore Sammartano, il direttore dipartimento Finanze e Credito Giovanni Bologna, la dirigente dell’Ufficio Partecipate Grazia Terranova e il liquidatore delle Terme di Sciacca S.p.A. Carlo Turriciano.

“L’incontro di oggi – spiega il sindaco Fabrizio Di Paola – è servito per fare il punto della situazione dopo l’emanazione dell’ultima norma che stanzia fino a 18 milioni di euro per ricondurre a un’unica unità tutto il patrimonio termale, diviso tra la Spa e la Regione Siciliana. Si è dato mandato al liquidatore di predisporre immediatamente il bando a evidenza pubblica per la vendita a privati delle Piscine Molinelli, su cui c’è l’interesse della stessa Regione. La somma della vendita servirà a pagare i debiti contratti negli anni dalla società termale, diversi da quelli della Regione. A quel punto, seguendo la nuova normativa, il patrimonio potrebbe essere concesso al Comune di Sciacca che, a sua volta, sarà abilitato a emanare un bando a evidenza pubblica per l’affidamento della gestione del patrimonio”.

“L’incontro – conclude il sindaco Fabrizio Di Paola – ha avuto il senso di dare un’accelerazione al procedimento, avendo l’assessore all’Economia Baccei preso atto della forte volontà dell’Amministrazione comunale e della città di Sciacca a riaprire le Terme entro il più breve tempo possibile. Ci saranno ulteriori momenti di confronto per accelerare ulteriormente le procedure. L’attività dell’Amministrazione comunale, d’intesa con la Regione, sarà finalizzata nei prossimi giorni a mettere su bando per l’affidamento a privati del patrimonio termale”.

SHARE