SHARE

Le misure sulla riforma pensioni nella legge di bilancio che sarà varata a metà ottobre “ci saranno e non dipendono dalla trattativa con Bruxelles”. Lo dice il premier Matteo Renzi a Rtl 102.5. “Poi non saranno le misure ‘super’, ‘iper’ miliardarie che chiedono sindacati e associazioni, ma ci saranno, e con la logica dei piccoli passi. Non viene rivoluzionato il quadro della Fornero, ma si permetterà qualche piccolo anticipo. Viceversa sulle minime riusciremo a dare qualche soldo in più, intorno ai 750-800 euro, qualcuno vorrebbe 1000 euro. Queste misure ci saranno”, aggiunge il premier a proposito di riforma pensioni.