SHARE

I Pm di Palermo chiedono l’acquisizione del verbale di sommarie informazioni del presidente emerito della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, recentemente deceduto, redatto il 15 dicembre 2010. “Esiste anche una registrazione integrale dell’esame dell’epoca ha precisato il procuratore aggiunto, Vittorio Teresi”. La richiesta e’ stata avanzata dall’accusa alla Corte di assise, presieduta da Alfredo Montalto, nell’ambito della cosiddetta trattativa tra Stato e mafia. L’accusa, secondo quanto riporta l’agenzia Agi, ha inoltre chiesto alla Corte di acquisire “due agende in uso a Ciampi, in particolare quelle tra l’aprile 1993 e il maggio 1994 quando ricopriva la carica di presidente del consiglio e tuttora custodite presso la biblioteca del Quirinale”. La richiesta dell’accusa viene motivata dal fatto che Ciampi, mise a verbale, che “molti degli argomenti di cui mi chiedete erano oggetto di miei appunti – ha detto l’aggiunto Vittorio Teresi – su mie agende personali in uso mentre ero presidente del consiglio”. La Corte si e’ riservata sulla richiesta formulata dall’accusa. In programma oggi la deposizione del tenente colonello Sergio De Caprio, piu’ noto come capitano “Ultimo”, l’ufficiale che arresto’ Salvatore Riina il 15 gennaio 1993. De Caprio- che risponde in video conferenza da una localita’ protetta, compare in questo processo nella doppia veste di teste e di indagato di reato connesso. .

SHARE