SHARE

“Atti unici, musical, cabaret e nuove esperienze di comunicazione come antidoto e controcampo ad altre programmazioni teatrali che in questo periodo si stanno affacciando sulla scena agrigentina costellata da gruppi e compagnie che in questi ultimi anni sono apparsi vitalissimi”. Così direttore artistico del Teatro Della Posta Vecchia, Giovanni Moscato, presenta il cartellone teatrale per la stagione 2016-2017. L’inizio è previsto il 22 ottobre prossimo con un tormentone da Zelig e si chiude il 27 maggio 2017 con “La ricotta ancora fresca dopo vent’anni” di Peppe e Tonino Centola. Quasi tutti gli spettacoli sono in abbonamento.

Rocco Barbaro in “Menefotto” da Zelig con il tormentone Faccio quello che voglio! andrà in scena il 22 e il 23 ottobre. Il 5 e 6 novembre sarà la volta di Barbara Gallo in “Le Vedove Allegre”.Il 19 e il 20 novembre si alza il sipario su Pinocchio (Musical) di Camillo Mascolino da Collodi con Francesco Di Vincenzo, Giovanni Moscato, Graziana Lo Brutto, Ilaria Mitidieri, Massimiliano Rizzo, musiche originali di Sal Pumo. Il 26 e 27 novembre The Patty singers in concerto con Alessandro Patti, Lilia Cavaleri, Giovanna Cavaleri, Claudia Marcantonio, Roberta Marcantonio e con Mimmo Pontillo ed Emanuele Lo Vullo. Il teatro popolare della compagnia teatrale Nino Martoglio andrà in scena il 3 e 4 dicembre con “Lu Serafinu addummisciutu” di e con Aristotele Cuffaro e Isabella Villani, Gabriele Russello, Luca Russello, Ilaria Polifemo, Antonio Mercato, Flavia Iannello, Gaetano Tirone. Il 9 dicembre di nuovo spazio alla musica con Carolina Bubbico “Una donna tour” in concerto. Il 17 e 18 dicembre in scena Danila Stalteri in “Manco fossi Laura Chiatti”scritto con Gioia Vicari e con la prestigiosa partecipazione in video di Fabio Ferrari, Pia Engleberth e Pietro de Silva.

Ecco invece gli spettacoli in programma da gennaio a maggio 2017. Il 14 e il 15 gennaio Alice Ferlito e Francesco Bernava in “Studio Cappelli…Le Visioni”; adattamento e regia di Antonello De Rosa. Alberto Patrucco in “Vedo buio” il 4 e 5 febbraio. Poi, il 18 e 19 marzo, Giuseppe Amato, Alessio Dalla Costa, Andrea Deanesi, Beatrice Uber in “In nome di nessuno – Giocando a carte con la storia” per laregia di Mirko Corradini. L’1 e il 2 aprile sarà la volta di “Taddarite” atto unico scritto e diretto da Luana Rondinelli con Giovanna Mangiù, Luana Rondinelli, Silvia Bell. Il 22 e 23 aprile Teatre Gymnase Marie-Bell di Parigi in collaborazione con Teatro Gamma di Catania presentano “Novembre” di Gustave Flaubert, adattamento e regia di Gianni Scuto. Il 13 e 14 maggio Alberto Giusta in “Thom Pain di Will Eno”, diretto da Antonio Zavatteri. La stagione teatrale 2016/2017 del Posta Vecchia si chiuderà il 27 e il 28 maggio con “La ricotta dopo 20 anni… ancora fresca!” con Peppe Centola, Tonino Centola e Mario Ierace.

SHARE