SHARE

Il consiglio comunale di Porto Empedocle, presieduto da Marilù Caci, ha approvato all’unanimità dei presenti la proposta di dissesto finanziario presentata dalla giunta guidata dal sindaco Ida Carmina (M5s).
“Il dissesto finanziario agevola il pagamento dei debiti pregressi: si paga, infatti, dal 40 al 60%. Ipotizzando – ha spiegato in aula il sindaco Carmina – un debito di 20 milioni di euro, con il dissesto pagheremo dagli 8 ai 12 milioni di euro. Il piano di riequilibrio, per noi, è invece insostenibile”.

SHARE