SHARE

Altre tre piazze da raggiungere entro oggi per il secondo fine settimana del tour NO del Movimento 5 Stelle. I parlamentari Cinquestelle si sposteranno nel pomeriggio nei comuni di Naro, Licata e Palma di Montechiaro. Il pullman con a bordo i deputati all’Ars – viene spiegato in una nota – ha già fatto il giro di altre 9 piazze in provincia: Agrigento, Porto Empedocle, Santa Margherita Belice, Sciacca, Ribera, Favara, Racalmuto, Canicattì e Ravanusa. Il capogruppo all’Ars Matteo Mangiacavallo, i deputati regionali Giancarlo Cancelleri, Valentina Palmeri, Sergio Tancredi, Salvo Siragusa, Francesco Cappello e Gianina Ciancio stanno incontrando in queste ore i cittadini per spieghere le ragioni del No al referendum costituzionale del 4 dicembre.

I numeri dell’iniziativa M5S Sicilia “Adesso è il nostro tour NO”: nove settimane, 18 giorni, 9 province, 100 piazze, 10 mila chilometri da percorrere in pullman, 32 portavoce tra parlamentari all’Ars, deputati alla Camera, senatori ed europarlamentari coinvolti. “Stiamo incontrando migliaia di cittadini – afferma in una nota il capogruppo Mangiacavallo – e nessuno è più disposto ad ascoltare le menzogne di Renzi e Crocetta”. “Un referendum che poteva essere occasione per dare voce ai cittadini – continua il deputato dell’Agrigentino – è stato privato di tutto il suo significato divenendo l’ennesima vergogna della politica italiana al governo”.

Questo il programma delle 9 settimane: Enna 7-8 Ottobre (concluso); Agrigento 14-15 Ottobre (in cordo); Caltanissetta 21-22 Ottobre; Catania 28-29 Ottobre; Palermo 4-5 Novembre; Trapani 11-12 Novembre; Messina 18-19 Novembre; Siracusa 25-26 Novembre; Ragusa 1-2 Dicembre.

Questo il programma del fine settimana in corso:

Venerdì 14 ottobre

ore 10.00 Agrigento (mercatino)

ore 11.30 Porto Empedocle

ore 16.00 Santa Margherita Belice

ore 17.00 Sciacca

ore 18.00 Ribera

ore 19.30 Favara

Sabato 15 ottobre

ore 10.00 Racalmuto (mercatino)

ore 11.30 Canicattì

ore 12.30 Ravanusa

ore 16.00 Naro

ore 18.00 Licata

ore 19.30 Palma di Montechiaro