SHARE

Presentato oggi durante una conferenza stampa sul belvedere della Scala dei Turchi nuovo servizio di raccolta differenziata porta a porta a Realmonte e a Porto Empedocle. Il progetto, dal titolo “Da stasera usciamo separati”, è stato messo a punto dal nuovo Aro Scala dei Turchi che comprende i due Comuni.
Nel corso della conferenza stampa sono intervenuti: Calogero Zicari, sindaco di Realmonte, Emanuele Fiorica, assessore all’Ambiente del Comune di Realmonte, Ida Carmina, sindaco di Porto Empedocle, Pietro Alongi, amministratore delegato Iseda (capogruppo) in rappresentanza di Icos ed Ecoin associate, Carlo Furno, responsabile Achab Med.

Da domani, 19 ottobre al 18 novembre le utenze domestiche di Realmonte e le utenze domestiche di Porto Empedocle (solo le seguenti zone: contrada da Bellavista; contrada Ciuccafa; contrada Pero; Lido Azzurro; contrada Marnella; contrada Caliato; zona Bassa da zona Cannelle a zona Stazione; aalita Spinola; zona Vincenzella) che avranno ricevuta apposita lettera a casa e dal 21 novembre al 21 dicembre le utenze domestiche del restante territorio comunale di Porto Empedocle, dovranno recarsi presso gli uffici “start-up raccolta differenziata” per ritirare le attrezzature e il materiale informativo, ricevere tutte le informazioni sul funzionamento del nuovo servizio chiarire dubbi e perplessità sulla riciclabilità dei materiali.

Per i cittadini di Porto Empedocle l’ufficio è in via IV Novembre, 8. Per i cittadini di Realmonte l’ufficio è in via Grande, 159. Gli uffici resteranno aperti dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18. Per il ritiro è necessario munirsi di codice fiscale della persona intestataria della tassa sui rifiuti. Per le utenze impossibilitate a muoversi è possibile contattare il numero 338 8812859 per concordare una soluzione alternativa.

“Quotidianamente – ha spiegato Carlo Furno – secondo un calendario prestabilito e consultabile all’interno dei materiali informativi, i cittadini dovranno esporre all’esterno delle proprie abitazioni, condomìni o esercizi commerciali le diverse attrezzature dedicate alla raccolta dei singoli materiali. Ogni cittadino diventerà responsabile dei propri rifiuti. Per questo motivo, al fine di accompagnare con efficacia i cittadini nel passaggio al nuovo servizio, saranno allestiti due uffici ‘Start-up Raccolta Differenziata’ presidiati dai facilitatori ambientali, operatori appositamente formati che avranno il compito di accogliere i cittadini e spiegare in maniera precisa il funzionamento del nuovo servizio”.

“L’Aro Scala dei Turchi è – ha spiegato Pietro Alongi, amministratore delegato Iseda (capogruppo) in rappresentanza di Icos ed Ecoin associate – il primo Aro che parte nella provincia di Agrigento, ci siamo aggiudicati questa gara per i prossimi sette anni, abbiamo messo in campo il meglio della tecnologia e uno sforzo economico non indifferente, ci teniamo a raggiungere gli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalla legge e che ci impone il contratto. Serve la massima sinergia tra impresa, comuni e cittadini”.

“Finalmente – ha detto il sindaco di Realmonte Lillo Zicari – diamo il via alla raccolta porta a porta. Puntiamo a raggiungere più del 65% di differenziata come prevede la legge, l’azienda che si è aggiudicata il servizio ha già esperienza nel settore, noi collaboreremo sia attraverso l’informazione ai cittadini cha sarà puntuale, sia con dei controlli appropriati”.

“L’obiettivo principale – ha detto il sindaco empedoclino Ida Carmina – è quello di ridare dignità al nostro paese, mai più cumuli di immondizia per la strade, ma più emergenze rifiuti. Per fare bene la differenziata serve la collaborazione di tutti, affinché Porto Empedocle abbia ciò che merita. E’ un cambiamento epocale non tanto per il nuovo servizio, si richiede a tutti un cambiamento di mentalità: ognuno con il proprio gesto può migliorare il proprio paese e addirittura il mondo rispettando l’ambiente”.