Lampedusa, condannato ex sindaco De Rubeis: affidò “incarico illegittimo”

Un nuovo tassello nelle vicende giudiziarie che vedono come protagonisti l’ex sindaco Bernardino De Rubeis e l’architetto Gioacchino Giancone. La Sezione giurisdizionale della Corte dei conti (sentenza 663/2016) – come riporta il Giornale di Sicilia oggi in edicola – ha ritenuto illegittimo l’incarico di responsabile dello Sportello unico per le attività produttive affidato al professionista nel 2010 ed ha condannato De Rubeis a restituire al Comune 24 mila euro, oltre alla rivalutazione monetaria e gli interessi legali. Secondo il collegio giudicante “non può non ravvisarsi, nel caso di specie, una ipotesi di danno erariale derivante dall’illegittimo conferimento di un incarico di collaborazione professionale ad alto contenuto di professionalità al di fuori dei presupposti di legge”.