Turismo in Sicilia, Barbagallo: con quello religioso destagionalizziamo

“Destagionalizzeremo il turismo in Sicilia puntando sugli itinerari religiosi sul quale abbiamo investito circa due milioni di euro per intercettare un target internazionale legato al turismo di fede che nella nostra isola, nel biennio 2014-15, e’ aumentato del 52 per cento e che e’ destinato a crescere”. Lo ha dichiarato l’assessore al Turismo, Sport e Spettacolo, Anthony Barbagallo, che ha partecipato oggi a Paola, all’apertura di “Aurea 2016”, la “Borsa del Turismo Religioso e delle Aree Protette. “Una crescita significativa – ha aggiunto Barbagallo – che vogliamo potenziare attraverso la qualita’ dell’offerta, abbiamo infatti gia’ previsto tredici itinerari di fede di fortissimo richiamo come la festa di Sant’Agata (Catania), di Santa Lucia (Siracusa), il cammino di fede di Santa Rosalia (Palermo) e la festa di San Calogero (Agrigento). Sono stati confezionati dei pacchetti-vacanza ispirati alla religione e alla natura che saranno proposti e venduti a bayer italiani e stranieri specializzati sul turismo religioso e naturalistico, un settore che nel nostro paese vale gia’ 2,5 milioni di euro e di cui pensiamo di raggiungere almeno il quindici per cento”.