VIDEO | Siculiana, il prefetto Diomede al dirigente Utc intimidito: “Lo Stato è vicino”

“Lo Stato è vicino” ad amministratori, dirigenti e funzionari che in diversi centri dell’Agrigentino sono sempre più spesso nel mirino di atti intidimidatori. Il prefetto di Agrigento, Nicola Diomede, oggi pomeriggio si è recato aa Siculiana dove ha incontrato il sindaco Leonardo Lauricella, i componenti della giunta, il presidente del consiglio comunale Loredana Lucia e il dirigente dell’utc Laureato Tuttolomondo destinatario di un atto intimidatorio. Ignoti,nella notte tra martedì e mercoledì scorsi, hanno distrutto una trentina di alberi di ulivo in un suo appezzamento di terreno in contrada Torre Salsa, al confine con la riserva naturale orientata gestita dal Wwf, in una zona vicina al mare accanto ai terreni in cui sarà realizzato l’hotel di lusso della Adler Spa Resorts. Il massimo rappresentante territoriale del governo ha espresso oggi vicinanza e solidarietà al geometra Tuttolomondo esortandolo ad andare avanti. Ecco nel video alcuni momenti dell’incontro al quale hanno partecipato, tra gli altri, anche il sindaco di Montallegro Pietro Baglio, il questore di Agrigento Mario Finocchiaro, sottoufficiali del comando provinciale dei carabinieri e il comandante della polizia municipale Giuseppe Callea.

“Esprimiamo piena solidarietà, al responsabile dell’Utc geometra Laureato Tuttolomondo per il grave atto intimidatorio di cui è stato vittima”. Lo scrivono in una nota congiunta il sindaco di Siculiana Leonardo Lauricella, la giunta, il presidente del consiglio comunale Loredana Lucia e i tutti i consiglieri.
“Siamo vicini a lui, nonché alla sua famiglia, ed auspichiamo che le forze dell’ordine possano risalire con celerità a chi si è reso protagonista di questo vile gesto. Siamo certi – si legge nella nota – che il nostro dirigente tecnico, professionista serio e competente, in un rapporto di fiducia, collaborazione e sostegno reciproco con l’Amministrazione comunale, continuerà a svolgere il proprio lavoro operando per il bene comune come ha sempre fatto fin dal giorno del suo insediamento”.