Turismo: ticket d’ingresso alla Scala dei Turchi, a gestire l’area sarà Mareamico

Sarà un “cartello di associazioni”, con in testa l’associazione Mareamico, a gestire l’area della Scala dei Turchi: già dall’estate prossima si dovrebbe pagare un ticket d’ingresso per visitare la scogliera bianca tra le più famose nel mondo. Questo il progetto che viene illustrato oggi ad Agrigento in una conferenza stampa. Dovrebbe essere firmato il contratto di affidamento in gestione dell’area tra il signor Ferdinando Sciabbarrà, ex dirigente della Camera di Commercio in pensione proprietario delle particelle catastali su cui ricade l’intera scogliera di marna, e il responsabile di Mareamico Agrigento Claudio Lombardo.
Va prendendo forma, dunque, il piano “economico-ambientale” per la gestione dell’area della Scala dei Turchi già annunciato l’anno scorso dalla proprietà rappresentata dagli avvocati Salvatore Palillo e Antonio Maria Cremona. Il piano di gestione prevede la delimitazione dell’area, l’attivazione di nuovi servizi per i turisti e il pagamento di un ticket d’ingresso e nuovi investimenti per la sorveglianza, la tutela, la valorizzazione e la promozione del luogo.