Siculiana, attivate le fototrappole per beccare chi abbandona rifiuti

Da ieri sera a Siculiana “sono operative le prime tre fototrappole acquistate per potenziare i controlli nel territorio comunale ed individuare i soggetti che abbandonano i rifiuti. Gli strumenti sono dotati di un sensore di movimento, che inizia a registrare le immagini non appena qualcuno passa davanti all’obiettivo. Le fototrappole funzionano di giorno e anche di notte”. E’ quanto si legge sulla pagina Facebook Siculiana Ricicla dove vengono comunicate tutte le informazioni relative alla raccolta differenziata. “L’abbandono o deposito di rifiuti (nonché l’immissione nelle acque) è punito – viene ricordato – con una sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di 300 euro ad un massimo di 3.000 euro. Inoltre, se si tratta di rifiuti pericolosi, la pena è aumentata fino al doppio”.