Migranti: ennesima tragedia nel Canale di Sicilia, 51 i morti in mare

Sarebbero cinquantuno i migranti morti in mare durante una drammatica traversata a bordo di alcuni gommoni nel Canale di Sicilia. Le condizioni meteomarine hanno causato il capovolgimento delle imbarcazioni, come hanno sostenuto alcuni superstiti giunti quarantotto ore fa al porto commerciale di Augusta e sentiti in queste ore dal personale del Gruppo interforze della Procura di Siracusa. Sono 339 i migranti arrivati, tra cui un cadavere, in prevalenza subsahariani, recuperati da tre gommoni e condotti in Sicilia dalla nave mercantile danese “Maersk Edward”. Tra loro 25 donne e 31 minori non accompagnati. Diversi migranti sono stati trasferiti in ospedale per curare le ustioni cosi’ come molte donne in stato interessante. Tutti ricoverati all’ospedale di Lentini. Il personale della Procura ha fermato tre presunti scafisti: due senegalesi e un sudanese del gommone di 114 migranti, accusati di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e trasferiti in carcere. (AGI)