Acqua inquinata a Canicattì, aumento casi vomito e diarrea

Sono in aumento i casi di diarrea e intossicazione con vomito tra i cittadini di Canicattì dopo la notizia di distribuzione di acqua inquinata da parte di Girgenti Acque in seguito ad un’ordinanza del sindaco che ne vietava l’uso potabile consentendone solo quello igienico-sanitario. I medici di base – secondo quanto riporta l’Ansa – hanno registrato un aumento di questi sintomi tra i propri assistiti negli ultimi giorni. Conseguenze dovute sia ad un uso domestico ma anche a quello da parte dei locali di somministrazione di cibi e bevande che non possono essere riforniti dalle autobotte private o dall’unica di Girgenti Acque.