Agrigento, l’imprenditore Giuseppe Burgio: “In carcere mi ammazzano”

Mafia, bancarotta e “bella vita”. L’imprenditore agrigentino Giuseppe Burgio arrestato nei giorni scorsi al momento dell’arresto avrebbe detto ai militari della guardia di finanza: “Sono un collaboratore di giustizia che ha fatto arrestare i mafiosi. Se mi portate in carcere, mi ammazzano”. A riportare il particolare dell’operazione Discount è il settimanale Grandangolo diretto da Franco Castaldo oggi in edicola che racconta del turbinio di operazioni finanziarie fasulle dell’imprenditore per fregare il prossimo e le banche che facevano finta di non vedere, nel mirino degli investigatori c’è adesso l’Unicredit.