Cultura, sapori e aperitivi letterari al Kaos di Racalmuto: oggi la premiazione

Sono arrivate a Racalmuto le dirigenti scolastiche di Amatrice che riceveranno in serata il premio Kaos solidale. A consegnarlo il sottosegretario al MIUR Davide Faraone.
“Ricordare il terremoto che ha colpito Amatrice, in provincia di Rieti, e ripartire dalla scuola per costruire il domani. Questo il senso del premio Kaos solidale”, ha detto Faraone. La cerimonia di consegna del premio si terrà alle 19 di oggi al Castello Chiaramonte di piazza Umberto I. Il Festival ricorderà in modo particolare Nicolò Piazza, unico siciliano scomparso nel terremoto di Amatrice.

Appassionante la seconda giornata del Kaos Festival dell’editoria, legalità e identità siciliana. Promessa mantenuta sulle aspettative culturali e di intrattenimento. Nuove voci si sono intrecciate al lavoro consolidato di scrittori e poeti siciliani, davanti a un pubblico numeroso e attento–  sostiene il direttore artistico Peppe Zambito –, musica, libri, vino, sapori curati dall’istituto alberghiero Ambrosini di Favara, performance teatrali

kaosL’idea di kaos si è bene radicata a Racalmuto, sotto le luci del castello Chiaramontano illuminato. Stamattina i ragazzi degli istituti scolastici del comprensorio erano entusiasti di trovarsi fra libri. La manifestazione si è rivelata occasione di promozione culturale e turistica del territorio”. Oggi, 30 ottobre, durante l’estemporanea dei Madonnari sulla piazza antistante il castello, partirà dalla sede della Fondazione Sciascia una passeggiata che condurrà i partecipanti per i luoghi che ha frequentato lo scrittore e saggista Leonardo Sciascia, cominciando dalla scuola dove insegnava, dove è stata ricostruita la sua aula.

Kaos ha utilizzato la formula dell’aperitivo, con il vino e i taralluci serviti direttamente durante l’incontro di libri moderato da Giuseppe Mallia e Enza Pecorelli. A presentare al  pubblico i diversi momenti del 29 ottobre, la giornalista Alfonsa Butticè. Interessante l’appuntamento Donne tra le righe, condotto da Stella Vella e Valentina Piscopo, dedicato alla letteratura al femminile, intercalato dalla struggente interpretazione di Piera Lo leggio con il brano Scarpe rosse.

La serata si è conclusa con l’applauditissimo monologo di Lucia Alessi, 149T. Si è esibita Roberta Finocchiaro, giovanissima cantante folk, come giovane è Piero Alongi, chitarrista che accompagna Piera Lo Leggio. Egidio Terrana e Felice Cavallaro, hanno raccontato insieme a Raimondo Moncada, l’avventura del giornale Malgrado tutto. Francesco Pira e Anita Sciortino hanno condotto lo spazio “Un’isola tante identità”. La giuria popolare ha decretato il racconto Il capezzale, di Emilia Merenda, vincitore della sezione racconti di Kaos 2016. Il riconoscimento è stato consegnato dal Sindaco Emilio Messana e dalla scrittrice Anna Burgio.