Falsi invalidi nell’Agrigentino, inchiesta “La carica delle 104”: sale a 252 il numero degli indagati

“La carica delle 104”, capitolo secondo: sale a 252 il numero degli indagati. Medici, insegnanti, bidelli, faccendieri, portaborse, semplici galoppini. L’indagine – si legge su Grandangoloagrigento.it – fa seguito alla prima tranche denominata “La carica della 104” scattata nel settembre 2014, che vide 19 persone, compresi 10 medici, finire agli arresti su richiesta dell’allora procuratore della Repubblica Renato Di Natale, dell’aggiunto Ignazio Fonzo e del sostituto Andrea Maggioni. Per 6 di loro venne disposta la custodia in carcere, per 8 i domiciliari e a 5 indagati venne imposto l’obbligo di presentazione alla Polizia giudiziaria. Gli indagati erano complessivamente 101. Adesso c’è il nuovo filone d’indagine, che altro non è che il seguito delle investigazioni condotte dalla Digos della Questura di Agrigento, un nuovo fascicolo d’inchiesta, naturale sviluppo dell’indagine promossa dalla Procura della Repubblica di Agrigento che ha svelato il collaudato sistema clientelare e corruttivo legato all’invalidità per ottenere benefici della Legge 104.

ECCO LA LISTA DEGLI INDAGATI