Festa delle idee, Musumeci: accogliamo le idee dei delusi dalla sinistra

Si è svolta ieri pomeriggio ai Cantieri culturali della Zisa, a Palermo, la Festa delle idee di #DiventeràBellissima, dove gli ospiti hanno illustrato la loro idea per una Sicilia migliore. Il prologo è stato il “passaggio di consegne” tra l’ex pilota automobilistico Nino Vaccarella (83 anni, tre volte vincitore della Targa Florio fra il ’65 e il ’75) e la sedicenne Marilene Tardio; poi e’ stata la volta del pittore Croce Taravella. L’iniziativa e’ stata ideata da Giuseppe Catania e organizzata dalla cabina di regia di #Diventera’Bellissima, costituita dalla portavoce Giusi Savarino e da Alessandro Arico’ e Ruggero Razza e voluta dal presidente Nello Musumeci. “Vedo qui un enorme entusiasmo, un popolo non solo di centrodestra ma anche in molti di sinistra delusi dal governo Crocetta, quello che tanto ha promesso e nulla ha mantenuto. La Festa delle idee – ha detto Musumeci, leader della lista che porta il suo nome – ha l’obiettivo che i nostri programmi siano filtrati dalla base. E’ un nuovo modo di fare politica, che vuole puntare al governo della Sicilia. Dobbiamo ridare speranza ai giovani e se un’idea buona ci viene da un giovane di sinistra, noi abbiamo il dovere di farla nostra”. Sulle elezioni comunali della prossima primavera a Palermo, Musumeci ha spiegato: “Noi ci saremo, senza dubbio”. “Altri parlano di candidature, noi di idee. Dobbiamo dare ascolto ai dimenticati da Crocetta”, ha detto Giusi Savarino. Arico’ ha sottolineato che “#Diventera’Bellissima cresce di giorno in giorno. La sinistra ha fallito, dobbiamo rifondare la coalizione del centro destra, chiudendo pero’ la porta a chi in questi anni ha cambiato casacca per sostenere questo indegno governo regionale”. Tra gli intervenuti sul palco, lo stilista siciliano Sergio Daricello, Anna Nicosia che col portale di moda Annastyle promuove griffe di lusso, ma anche i giovani stilisti siciliani, il medico Claudio Scaglione, Sabrina Gianforte (vittima del racket delle estorsioni) e Domenico Bonanno, giovane che fa parte del Senato accademico. Tra gli ospiti in platea Fabrizio Micari (rettore dell’Universita’ di Palermo), Giovanni Tesoriere (pro rettore dell’Universita’ Kore di Enna), Nunzio Reina (presidente Confartigianato). Ed ancora: Francesco Greco (presidente dell’Ordine degli avvocati di Palermo), Giuseppe Amato (editore di Live Sicilia e Love Sicilia), Salvo Piparo (attore teatrale).