Trattativa Stato-Mafia, Mannino: linea Ciancimino Jr fondata sull’intrigo

“Ho capito di avere a che fare con quel progetto politico che aveva l’obiettivo di liquidare la Democrazia Cristiana. Uno degli obiettivi ero io. Ne avevo la consapevolezza e questo mi ha dato la forza di resistere”. Lo ha detto stasera in un’intervista al Tg5, l’ex ministro Calogero Mannino, in merito alle motivazioni, depositate ieri, della sentenza di assoluzione del procedimento stralcio sulla cosiddetta trattativa Stato-Mafia, in cui era imputato di violenza o minaccia a un corpo politico, amministrativo o giudiziario. “Era facile comprendere – aggiunge – che, per ragione dei suoi interessi, Ciancimino Junior avrebbe intessuto una linea difensiva fondata sull’intrigo”.