Porto Empedocle, revocata scorta all’ex sindaco Paolo Ferrara

Paolo Ferrara, l’ex sindaco di Porto Empedocle che nel 2008 denunciò i suoi strozzini, dal 12 novembre non avrà più la scorta perché gli è stata revocata dall’ufficio centrale per la sicurezza personale, come riporta l’Ansa. “Mi è stato anticipato verbalmente. Presumo che, nei prossimi giorni, mi verrà notificato. Mi sento di ringraziare il prefetto ed il questore di Agrigento – ha dichiarato Ferrara ad alcuni organi di stampa – per la vicinanza manifestatami nei momenti belli e brutti che si sono susseguiti. Un ringraziamento forte va a tutti i ragazzi che mi hanno fatto la scorta. Sono dei professionisti che riescono a fare benissimo, nella migliore maniera, un lavoro molto delicato e difficile”. Ferrara che ha subito decine di intimidazioni, nel 2008, denuncio’ alla polizia di avere un debito da 100 mila euro, per il quale e’ stato costretto a pagare interessi tra il 110 e il 545 %. Da allora divenne l’uomo chiave dell’inchiesta antiusura denominata “Easy money” che il 18 gennaio del 2010 porto’, fra Porto Empedocle, AGRIGENTO e Palma di Montechiaro, a nove arresti.