“Si mangia male”: migranti devastano centro d’accoglienza nell’Agrigentino

Migranti in rivolta. I minorenni, ospiti di una struttura di contrada Pietra Rossa a Montaperto, hanno inveito contro gli assistenti sociali e i responsabili della casa accoglienza, perché il cibo – quello che compone i pasti giornalieri – non era di loro gradimento. Malcontento ed ira si sono concretizzati anche in gesti decisamente spropositati: armati di spranghe di ferro e pezzi di legname, i giovani extracomunitari – come racconta il Giornale di Sicilia – hanno devastato vettovaglie e suppellettili della cucina. Gli adulti, ospiti di un centro di Villaseta, invece, hanno manifestato tutta la loro riprovazione, accompagnata da rabbia, perché, a loro dire, il compenso economico giornaliero corrisposto loro dallo Stato italiano, non sarebbe stato sufficiente.