Lotta al racket e assistenza alle vittime, nuovo direttivo per LiberoFUTURO Agrigento

Nuovo gruppo dirigente per LiberoFUTURO Agrigento. Alla vigilia del processo scaturito dall’operazione Icaro, che ha colpito alcune cosche dell’agrigentino, LiberoFUTURO – si legge in una nota – costituisce un nuovo gruppo dirigente e si prepara a costituirsi parte civile a fianco di alcuni imprenditori che hanno collaborato in fase di indagini. Il nuovo gruppo dirigente dell’associazione composto da Gerlando Gibilaro presidente, Angelo Russello vice e Giuseppe Gaglio tesoriere, oltre ad impegnarsi per la diffusione della cultura della denuncia garantirà assistenza a tutte le vittime del racket delle estorsioni. Nei prossimi mesi lavorerà, inoltre, per rilanciare il consumo critico antiracket che tanti risultati positivi ha prodotto a Palermo dove i denuncianti negli ultimi anni sono più di 400.
Il nuovo gruppo dirigente dell’associazione “rivolge un invito ai tanti colleghi che subiscono in silenzio le imposizioni mafiose a prendere esempio da chi si è già liberato, a fidarsi della competenza e capacità delle Forze dell’ordine ed a contattare LiberoFUTURO che saprà consigliarli ed indirizzarli: anche ad Agrigento si può fare denuncia collettiva”.