Falsi certificati medici nell’Agrigentino, 33 indagati nell’inchiesta Demetra 2

“Falsi infortuni sul lavoro e false certificazioni mediche”. Ma pure “falsi infortuni scolastici di minorenni”. È stato notificato a 33 indagati l’avviso di conclusione delle indagini preliminari, da parte dei sostituti procuratori Andrea Maggioni e Matteo Delpini. La maggior parte è di Raffadali e di Aragona. Si tratta del secondo filone dell’inchiesta “Demetra” condotta dai carabinieri che già nel giugno del 2013 fece scattare, ad opera dei carabinieri del nucleo operativo di Agrigento, otto misure cautelari.