Licata, sindaco sorprende 4 dipendenti comunali a giocare a dama: rischiano il licenziamento

Il sindaco di Licata Angelo Cambiano va, accompagnato da due assessori e un consigliere comunale, a fare un sopralluogo nella villa comunale Regina Elena e scopre che quattro dipendenti comunali, addetti al Verde, invece di lavorare giocavano a dama. A raccontarlo all’agenzia di stampa Adnkronos è lo stesso sindaco, noto per le sue battaglie anti abusivismo edilizio. “Vergogna. E’ un’offesa per tutti quei giovani che sono alla ricerca disperata di lavoro e per tutti quei lavoratori per bene e onesti che compiono quotidianamente il loro dovere”, racconta il sindaco. Cambiano si è recato nella villa comunale per capire “come mai uno spazio così ridotto non venga tenuto in modo decoroso dai dipendenti addetti alla villa”. E oggi ha scoperto il perché. I quattro lavoratori invece di occuparsi del verde, giocavano a dama. “Due giocavano e due suggerivano le mosse – racconta ancora Cambiano ll’Adnkronos – Abbiamo iniziato un’attività di controllo sul personale”. I quattro dipendenti sono stati segnalati. “Adesso deferiremo i quattro lavoratori alla Commissione disciplinare del Comune”, dice il sindaco di Licata. I quattro lavoratori rischiano anche il licenziamento.