Cattolica Eraclea, giovane disoccupato arrestato per droga dopo un inseguimento

Un arresto per droga e resistenza a pubblico ufficiale è stato eseguito ieri pomeriggio a Cattolica Eraclea dai carabinieri diretti dal maresciallo Liborio Riggi. In manette è finito Giuseppe D’Amico, 29 anni. Il giovane cattolicese, già noto alle forze dell’ordine, alla vista dei militari che stavano svolgendo un controllo antidroga, si è dato alla fuga; acciuffato al termine di un lungo inseguimento a piedi dal centro alla periferia del paese, è stato trovato in possesso di diversi grammi di marijuana ed è stato arrestato in flagranza di reato per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.
I militari, nel corso di un predisposto servizio, hanno notato il giovane a piedi con un involucro sospetto tra le mani. Alla vista dei carabinieri D’Amico si è dato alla fuga per le vie circostanti disfacendosi nel contempo dell’involucro contenente sostanza stupefacente. Poi, raggiunto e bloccato dopo un inseguimento a piedi fa via Monsignor Amato fino a contrada Zagarella, ha posto resistenz nei confronti dei militari. La sostanza stupefacente recuperata, quantificata in 40 grammi circa di marijuana, è stata sottoposta a sequestro. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato nella propria abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima.