Agrigento, celebrata al Liceo Politi la giornata contro la violenza sulle donne

Ieri, 25 novembre, nell’ambito delle attività di orientamento in entrata e del progetto Educazione ai diritti umani, alcune classi del Liceo Politi hanno accolto in Aula Magna una rappresentanza delle classi terze dell’Istituto Comprensivo Statale Pirandello di Porto Empedocle per commemorare assieme la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, tramite la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre 1999, invitando governi, istituzioni scolastiche e media a sensibilizzare la società sulla violenza di genere e ad organizzare attività volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema.
Gli allievi di entrambe le istituzioni scolastiche hanno presentato i lavori realizzati sul tema “Usciamo dal buio…oltre il silenzio”. L’incontro, moderato dalla Prof.ssa Rancatore, è stata occasione per affrontare con maggior forza un problema che è vivo nella quotidianità di molte donne e che cela diversi volti: quello della guerra, dell’odio razziale, della povertà, ma anche quello di una ‘cultura trasversale’ poco propensa a valorizzare le donne quanto piuttosto a relegarle nel ruolo di vittime.
Al termine dell’incontro-dibattito, le docenti referenti delle attività di orientamento in entrambe le scuole, la Prof.ssa Pamela Vitale per la scuola media Pirandello e la Prof.ssa Angela Rancatore per il Liceo Politi, hanno guidato gli allievi ospiti all’interno di alcune classi per consentire agli studenti della scuola media di assistere all’attività didattica. “Ciò – viene spiegato in una nota – per promuovere la conoscenza della scuola e favorire l’inserimento degli alunni delle classi prime nel nuovo ciclo di studi, creando un clima positivo di lavoro in una prospettiva di continuità didattico-educativa con la Scuola Media”.