Sanità: 6 casi epatite C all’ospedale di Sciacca, Procura apre inchiesta

Sei casi di epatite C sono stati accertati su pazienti in cura nell’unità operativa semplice di talassemia dell’ospedale Giovanni Paolo II di Sciacca. La Procura della Repubblica saccense ha aperto un’inchiesta. A indagare sono i Nas di Palermo, che stanno setacciando da giorni – secondo quanto riporta l’Ansa – i documenti riguardanti i pazienti talassemici, sia quelli che hanno contratto il virus, sia gli altri, in tutto un centinaio di persone. Per escludere l’ipotesi di una possibile trasmissione del virus attraverso le trasfusioni sono stati rintracciati i dati riferiti alle sacche di sangue utilizzate. Richiamati tutti i donatori di sangue negli ultimi sei mesi, sottoposti a nuovi accertamenti che, al momento, avrebbero dato esito negativo.