VIDEO | Nubifragio a Bivona: si contano i danni, aggiornamenti del sindaco su Facebook

Devastanti anche a Bivona gli effetti del nubifragio di ieri, ecco un post pubbicato su Facebook oggi nel primo pomeriggio dal sindaco Giovanni Panepinto. “Sono al comune con tecnici e impiegati per l’emergenza determinatasi dallo straordinario evento atmosferico di ieri. L’assessore Pitanza con l’arch. Contissa il geom. Marretta e la vigilessa Mirella Cutrò sono con i tecnici del Genio Civile di Agrigento per documentare i danni. Gli altri vigili da ieri sono in giro per le contrade e le vie di Bivona per monitorare e documentare i danni e le emergenze . Ho richiesto il sopralluogo stamattina all’ ing.Alongi, che prontamente ha mandato suoi tecnici e quelli della protezione civile. Ho scelto di rimanere al comune per constatare di persona i danni e sopratutto predisporre gli atti necessari al riconoscimento proprio dei danni. Non ho partecipato, quindi, alla riunione con il presidente Crocetta a Ribera che ho sentito telefonicamente.

ALLUVIONE A BIVONA. Video pubblicato su Facebook da Anna Maria Traina

Così come stamattina ho parlato con l’ing.Foti capo della protezione civile regionale, con l’ing.Costa della protezione civile di Agrigento al fine di avere indicazioni sulla metodologia della relazione per la definizione e quantificazione sempre dei danni. Mercoledì, mi dice il presidente della Regione, sarà dichiarato lo stato di calamità e fatta la quantificazione del fabbisogno finanziario, per tutti i comuni interessati. Il direttore dell’ESA, Fabio Marino metterà a disposizione mezzi e operai ed è già sul territorio interessato per un primo sopralluogo. Sono in corso da ieri, lavori per la rimozione di detriti e ripristini .disposti da questa amministrazione e dai tecnici comunali per il ripristino di diversi tratti di strade interne ed esterne, tra cui la strada Bivona Lucca sicula . Stanno trasportando da Agrigento un tubo armico per la strada Confutino al fine di regimentare le acque e ripristinare la transitabilità e consentire a chi abita in quella contrada di raggiungere le abitazioni e le aziende agricole. Stiamo monitorando con i tecnici comunali, operai comunali, con tutti i vigili urbani i danni sul sistema viario urbano e agricolo. Chi ha foto li consegni all ufficio tecnico non più tardi di lunedì . Le ditte stanno lavorando in zona canfuto e ex strada ferrata.

Così come i fontanieri stanno monitorando i danni alla rete idrica. L’emergenza è’ grande e devo dire che la stiamo fronteggiando con il contributo di tutti compresi i dipendenti che sono ancora sul posto di lavoro a mandare telegrammi o predisporre documenti. Abbiamo chiesto alla Anas, già da ieri di verificare tutti i ponti, sopratutto quello sul Magazzolo. I dipendenti del consorzio di bonifica volontariamente hanno eseguito alcuni lavori con i loro mezzi su alcune trazzere. Anche l’enel ha fatto la sua parte con la solita gentilezza del direttore provinciale Pillitteri e del responsabile Mangiapane. Abbiamo ancora segnalato ripristini alla “2 gas” che sta lavorando tuttora. Volevo ringraziare i cittadini di via Lorenzo Panepinto, che ieri con senso civico hanno allontanato pietre dalla strada. Lavoro completato poi dai lavoratori trimestrali comunali e dagli operai del comune, che non hanno mai detto no ad ogni segnalazione.

Abbiamo insieme agli assessori ieri sera fatto il punto della situazione e poi riunione del C.O.C. con il segretario comunale. Domani mattina sarò con l’assessore regionale Croce , insieme a sindaci e deputati nella zona danneggiata. L’assessore Cracolici sta seguendo con gli uffici periferici della assessorato alla agricoltura la verifica di danni alle colture e alla produzione. Gli on.li Raciti e Moscatt hanno presentato ieri una interrogazione urgente al presidente del consiglio, richiedendo l’intervento del governo nazionale. In tutto ciò alle ore dieci ho celebrato un matrimonio di una coppia accompagnata dai loro figli Salvatore e Francesco nella sala consiliare, illuminata da un sole beffardo e speranzoso”.