VIDEO | Sicilia nella morsa maltempo: 2 dispersi a Sciacca e Letojanni, continuano le ricerche

La Sicilia è stretta nella morsa del maltempo. Il violento nubifragio che ha fatto esondare diversi torrenti e causato numerosi cedimenti del terreno, ha colpito soprattutto il versante occidentale dell’isola, in provincia di Agrigento, e quello tirrenico nella zona di Messina. Due uomini risultano dispersi. Si tratta di un allevatore 60enne di Sciacca, la cui auto è stata ritrovata in un torrente; e di un commerciante 74enne di Letojanni, in provincia di Messina, di cui non si hanno più notizie da ieri, quando stava cercando di rientrare a casa in scooter. Già ieri mattina il sindaco di Sciacca, Fabrizio Di Paola, aveva invitato i cittadini a non uscire di casa per il maltempo che si è abbattuto nella zona. Stessa situazione a Messina, dove il sindaco, Renato Accorinti, ha deciso la chiusura dei negozi e lanciato l’appello ai cittadini alla prudenza.

VIDEO NUBIFRAGIO SCIACCA, riprese di Agostino Di Pisa

Disagi anche per la circolazione stradale e ferroviaria. Ieri pomeriggio è stato sospeso il traffico ferroviario fra Taormina-Giardini e Fiumefreddo Sicilia per allagamento dei binari, mentre uno smottamento ha interessato l’autostrada. Sul versante ionico, a Giardini Naxos, è esondato il torrente San Giovanni, così come il torrente Antillo. Smottamenti e frane si sono verificate anche lungo la strada provinciale 19 da Savoca a Casalvecchio Siculo, e sulla strada provinciale 23. Situazione drammatica a Ribera dove il sindaco Carmelo Pace ha parlato di “apocalisse”. Situazione simile a Cianciana, Bivona, Santo Stefano Quisquina.

ALLUVIONE A RIBERA. Video pubblicato su Facebook da Palmina Di Pisa

Il muro di cinta di una scuola a Seccagrande è crollato lasciando scoperto il collettore fognario. Straripati i fiumi Magazzolo e Verdura. La linea ferroviaria Palermo-Agrigento è stata sospesa tra le stazioni di Roccapalumba e la città dei Templi. Sulle strade statali è impegnata l’Anas con diverse squadre per rimuovere i detriti. Sempre tra Sciacca e Agrigento, l’esondazione del torrente Carabollace ha abbattuto diversi pali telefonici e danneggiato la linea internet, isolando una vasta area del territorio agrigentino. Decine gli allagamenti e le telefonate ai vigili del fuoco che sono intervenuti in esercizi commerciali e scantinati privati.

BLOCCATA LA SS 115. Video pubblicato su Facebook da Carmelo Santino

STRADE ALLAGATE A SCIACCA. Video pubblicato su Facebook da Franco Aquilino

ALLAGAMENTI A BIVONA. Video pubblicato su Facebook da Anna Maria Traina