Firme false M5s a Palermo, indagati salgono a 13: Mannino e Nuti in procura

Salgono a tredici gli indagati per la vicenda delle firme false del Movimento 5 Stelle a Palermo. Alla lista degli indagati si è aggiunta infatti – secondo quanto riporta LaPresse – la deputata Giulia Di Vita, terza parlamentare pentastellata a essere coinvolta nell’inchiesta palermitana con Riccardo Nuti e Claudia Mannino. Tra i nomi ‘nuovi’ dell’indagine guidata dal procuratore aggiunto Bernardo Petralia e dal sostituto Claudia Ferrari c’è anche Pietro Salvino, marito dell’onorevole Mannino. Oggi i deputati Nuti e Mannino hanno fatto il loro ingresso nel palazzo di giustizia, dove sabato scorso erano state ascoltate l’attivista Alice Pantaleone e Samanta Busalacchi, ex collaboratrice del gruppo all’Ars.