Maltempo: individuato cadavere nelle acque del Messinese, proseguono ricerche a Sciacca

Il corpo di un uomo è stato individuato oggi pomeriggio al largo di Isola Bella (Messina). A segnalarlo è stata una persona a bordo di un gommone che stava navigando nello specchio di mare antistante la spiaggia di Mazzarrò. Subito ha lanciato l’allarme. E’ intervenuta una motovedetta della Guardia Costiera per le operazioni di recupero. Si pensa possa trattarsi di Roberto Saccà, il commerciante di 74 anni che risulta disperso da venerdi’ pomeriggio, quando un violento nubifragio ha flagellato tutta la fascia jonica della provincia di Messina. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Taormina. Le ricerche del commerciante – come riporta l’Agi – non si sono mai fermate, a Letojanni erano arrivati anche i sommozzatori per potere setacciare i fondali della zona, un’operazione resa ancora più difficile dal fango e dai detriti che si sono riversati in mare dopo la forte pioggia di venerdì scorso. L’uomo era uscito con il suo scooter, aveva anche sentito per telefono la moglie, poi all’improvviso non aveva più risposto alle chiamate dei familiari preoccupati. Lo scooter è stato ritrovato nei pressi del torrente Sillemi la sera stessa, mentre il casco è stato rinvenuto il giorno seguente. Per quanto riguarda l’allevatore di Sciacca (Agrigento), invece, spiegano i carabinieri che le ricerche sono tuttora in corso.