Riforma pensioni, appello della Fillea-Cgil ai parlamentari agrigentini sull’Ape Social

Appello della Fillea-Cgil alla deputazione agrigentina sulla riforma pensioni inserite nella legge di Bilancio 2017 che ha già avuto il via libera alla Camera e che sarà discussa dopo il referendum del 4 dicembre al Senato dove potrà essere modificata.
“Constatiamo ancora difficoltà – ha scritto Vito Giuseppe Baglio, segretario provinciale della Fillea-Cgil in una lettera ai parlamentari agrigentini – nel recepire norme più favorevoli per gli edili con particolare riguardo all’APE Sociale avendo noi richiesto che si attivasse con 20 anni di attività nel settore mentre l’ultima stesura parla ancora di 36 anni di anzianità in edilizia. Capirete che a queste condizioni, soprattutto in Sicilia, potranno beneficiare dell’uscita anticipata – ha sottolineato il sindacalista – solo alcune decine di lavoratori, con buona pace di chi si è intestato battaglie sia per il riconoscimento della gravosità del lavoro che per l’usura. Chiediamo alla deputazione territoriale di intervenire, in sede di votazione, a stornare risorse per favorire una più ampia platea per fuoruscire anticipatamente senza penalizzazioni. Ovviamente la questione ha concluso Baglio -riveste carattere d’urgenza.