Agrigento: 80° anniversario morte di Pirandello, il sindaco depone fiori “sulla nuda roccia” del Caos

In occasione dell’ottantesimo anniversario della morte del drammaturgo Luigi Pirandello, questa mattina il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto ha deposto un mazzo di fiori “sulla nuda roccia” in contrada Caos, sotto l’urna cineraria contenente le ceneri dello scrittore Premio Nobel per la Letteratura. Per l’occasione – viene spiegato in una nota – il primo cittadino ha pure visitato, nella casa-museo, la stanza dove sono in esposizione le ultime volontà, vergate a mano da Pirandello.

Nella visita alla casa natale e al pino solitario, il sindaco Firetto è stato accompagnato dalla direttrice, Armida De Miro. Il sindaco, parlando con alcuni rappresentanti della Stampa presenti, ha annunciato anche una serie di importanti iniziative in itinere per il prossimo anno, come la costituzione di un Comitato scientifico nazionale per celebrare degnamente l’anniversario dei 150 anni della nascita di Luigi Pirandello,cui dovranno fare riferimento enti ed istituzioni interessate ad aderire all’organizzazione delle manifestazioni.