Agrigento, intervento del sindaco Firetto sul Premio “Uno, nessuno e centomila”

“Il Premio ‘Uno, nessuno e centomila’ istituito dal Miur con il Distretto Turistico Valle dei Templi e la Fondazione Teatro Pirandello si innesta nel grande programma delle celebrazioni nel 2017 del Centocinquantenario della nascita di Luigi Pirandello. Celebrare il grande drammaturgo, rendendogli quegli onori che mai prima d’ora la città ha voluto coralmente offrirgli – enti, associazioni, biblioteche, musei, fondazioni, in sintonia e in rete con tutti gli appassionati e studiosi di Pirandello che operano nel mondo – è un’iniziativa per mettere in luce il forte legame dello scrittore con i luoghi della sua Girgenti. Costituisce anche la volontà collettiva di mettere insieme per un anno intero un complesso di attività ed eventi che consentirà ad Agrigento di rafforzare il suo orgoglio, attraverso valori di identità e memoria, e anche di realizzare una grande operazione culturale che le darà una maggiore visibilità a livello nazionale e internazionale”. Così, in una nota, il sindaco di Agrigento e Presidente del Distretto Turistico Valle dei Templi, Lillo Firetto, sulla pubblicazione da parte del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca del bando concorso per le scuole istituito per il 150° della nascita dello Scrittore, la cui premiazione avverrà nella città dei Templi nel mese di maggio, durante il Festival della Strada degli Scrittori.