Girgenti Acque al lavoro per mitigare i disagi scaturiti dalla crisi idrica regionale

La recente ed ulteriore riduzione del 15% della fornitura idrica disposta da Siciliacque di concerto con il Dipartimento Regionale, che va ad aggiungersi a quella, anch’essa del 15%, già decisa nello scorso mese di ottobre, ha comportato, inevitabilmente, ulteriori criticità nella distribuzione idrica in tutti i comuni gestiti, con l’inevitabile allungamento dei turni di erogazione, in taluni casi già particolarmente critici.

Per tali ragioni il gruppo di lavoro messo in campo da Girgenti Acque – viene spiegato in una nota – ha attivato una fase di monitoraggio della rete idrica, tramite l’installazione di apparecchiature per il rilievo delle pressioni in rete, al fine di efficientare la distribuzione e in tal modo di razionalizzare la risorsa idrica. Contestualmente, continua l’intensa attività di ottimizzazione, efficentamento e reperimento di fonti idriche quali pozzi e sorgenti, per mitigare i disagi agli utenti. In considerazione di tale situazione, sotto controllo ma per la quale permane l’attuale stato di crisi idrica, Girgenti Acque fa appello al senso di responsabilità di tutti gli utenti nell’uso razionale dell’acqua evitando gli sprechi e contenendo i consumi.