Peschereccio affondato a Lampedusa, proseguono le ricerche del pescatore disperso

E’ arrivato a Lampedusa il nucleo sommozzatori della Guardia costiera di Messina. Da domattina, se le condizioni del mare lo permetteranno, con un robot scandaglieranno l’area a 4 miglia e mezzo dalla costa dove si e’ inabissato, a circa 70 metri di profondita’, il peschereccio “Giacomo Maria”. Le motovedette della Guardia costiera per tutta la notte continueranno le ricerche del disperso, Francesco Solima, che potrebbe essere rimasto incastrato nell’area di poppa. I tre superstiti, infatti, al momento dell’affondamento si trovavano a prua. Non e’ escluso, al momento, che Solima possa essere sceso sottocoperta per verificare cosa stava accadendo.