Elezioni 2017 a Lampedusa: si ricandida il sindaco Nicolini, in campo anche l’ex senatrice Maraventano

“Mi ricandido perché voglio completare il mio lavoro, abbiamo fatto cose importanti”. Lo afferma la sindaca di Lampedusa e Linosa, Giusi Nicolini (Pd), interpellata in vista delle elezioni amministrative che si svolgeranno a maggio sulle Pelagie e in altri dieci comuni della provincia di Agrigento. Ad annunciare la sua candidatura a sindaco di Lampedusa, nei mesi scorsi a Pontida durante il raduno della Lega Nord, anche l’ex senatrice Angela Maraventano. “Mi devo candidare per forza – ha detto la Maraventano – visto che la sinistra ha portato l’isola allo sbando, non possiamo lasciare Lampedusa alla sinistra”. Anche l’ex sindaco Totò Martello dovrebbe ritentare la corsa per la poltrona di sindaco delle Pelagie.

maraventanoElezioni amministrative 2017, sono 11 i comuni della provincia di Agrigento chiamati al voto per il rinnovo dei sindaci e dei consigli comunali. Andranno alle urne i cittadini elettori di Aragona, Bivona, Campobello di Licata, Casteltermini, Cattolica Eraclea, Comitini, Lampedusa e Linosa, Montallegro, Santa Margherita Belice, Sciacca e Villafranca Sicula. Alcuni sindaci sono pronti a ricandidarsi, altri hanno deciso di non ricandidarsi (come per esempio il sindaco di Montallegro Pietro Baglio), altri devono ancora sciogliere la riserva come il sindaco di Cattolica Eraclea Nicolò Termine, alcuni non si possono ricandidare essendo già al secondo mandato: come il sindaco di Bivona Giovanni Panepinto e quello di Casteltermini Nuccio Sapia.