Mafia italo-canadese, Leonardo Rizzuto rinviato a giudizio a Montreal

L’avvocato Leonardo Rizzuto, il più giovane figlio del defunto padrino Vito Rizzuto originario di Cattolica Eraclea, è stato rinviato a giudizio tre giorni fa a Montreal nell’ambito dell’operazione Magot che nel novembre 2015 lo portò in carcere per gangsterismo e traffico di droga insieme ad altri presunti affiliati all’organizzazione tra cui Stefano Sollecito, figlio di Rocco Sollecito, ucciso lo scorso maggio in Canada. Leonardo Rizzuto e Stefano Sollecito sono considerati dagli investigatori canadesi i nuovi presunti capi della mafia di Montreal sulle orme dei padri. Per Leonardo Rizzuto, che respinge le accuse, il giudice ha confermato la misura della detenzione carceraria; Stefano Sollecito ha ottenuto il suo rilascio in attesa di ulteriori procedimenti, come riporta LaPresse. Gli altri imputati sono Gregorio Woolley, Andre Sauvageau, Gaetan Sevigny, Jean-Marie Wesley, Martin Girard ed Eric Bourgeois.