Agrigentina si spaccia per dipendente Inps e rapina anziana in casa

Ha ottenuto la fiducia della vittima che le ha aperto casa e una volta dentro non ha esitato a spingerla a terra per derubarla. Le ha sottratto soldi – più di dodicimila euro – e gioielli. Anelli, orecchini, l’orologio e i gemelli del marito, tutto cio’ che di prezioso la vittima teneva in camera da letto, dove l’ha convinta ad entrare sostenendo di dover visionare la carta d’identita’ e una banconota ricevuta con l’ultima pensione. Protagoniste della vicenda dello scorso dicembre – secondo quanto riporta Il Velino – sono una settantaduenne messinese, vittima, e Fortunata Crescimone, 48 anni, nata ad Agrigento e residente a Melilli (Siracusa), autrice della rapina, numerosi precedenti alle spalle. La malvivente si era spacciata per un funzionario dell’INPS. L’aveva fatto credere dapprima al marito della vittima, avvicinato in strada e convinto a darle l’indirizzo di casa,sostenendo che si trattava di informazioni importanti sulla richiesta di pensione d’invalidità presentata dai coniugi. Ottenuto l’indirizzo si era quindi presentata davanti l’uscio di casa.