Acqua nell’Agrigentino, Lo Bello: situazione insostenibile, chiedo ispezioni

“La situazione determinatasi nell’agrigentino in ordine alla gestione e distribuzione idrica non è più tollerabile. E’ necessario che si avvii una ispezione straordinaria presso il Fanaco, Girgenti Acque e il Consorzio tre Sorgenti”. Lo afferma Mariella Lo Bello, vice presidente della Regione Siciliana , a sostegno delle numerose sollecitazioni alla stessa pervenute, circa i disservizi nei turni di erogazione e gli elevati costi del servizio. “So – continua – che da tempo l’Assessorato al ramo sta monitorando la situazione, per la quale non si può consentire che in qualsivoglia paese civile l’acqua venga erogata con turni che, in molte zone, sfiorano i 10 o 15 giorni. Ed è proprio per questo – conclude – che ho già pronta una nota ufficiale nella quale sollecito una ispezione, che possa appurare i passaggi, accertare eventuali freni, e adottare i conseguenti strumenti, che mettano fine al forte disagio di turnazioni impossibili e costi esosi e non certamente adeguati al servizio offerto”.