Calcio Realmonte, “La Tana” contesta le decisioni del giudice sportivo

La società “La Tana di Realmonte” ha emanato un comunicato con il quale contesta le decisioni prese dal giudice sportivo della FIGC sezione Agrigento a seguito del referto presentato dall’arbitro della partita giocata contro la squadra Città di Sambuca di Sicilia. L’arbitro nel referto ha riportato di comportamenti violenti nei confronti dei giocatori e dei dirigenti del Sambuca da parte dei giocatori della Tana di Realmonte. I dirigenti realmontini negano l’accaduto disconoscendo le decisioni che hanno leso la loro immagine.

Da quanto emerge dai riscontri e dalle registrazioni acquisite non vi è stato nessun atteggiamento violento tra le due società men che meno aggressioni; le due dirigenze ed i rispettivi giocatori alla fine della partita hanno brindato insieme al nuovo anno, atteggiamento che stride con lo scenario rappresentato dall’arbitro. La società La Tana di Realmonte sta provvedendo, insieme al proprio legale, ad eventuali azioni per far emergere la verità dei fatti.