Donna siciliana uccisa in Brasile: autopsia non eseguita, salma in frigo a Ragusa

A distanza di due mesi la salma di Pamela Canzonieri, la donna di Ragusa uccisa il 17 novembre scorso in Brasile a Morro de Sao Paolo, dove si trovava per lavoro non e’ stata ancora tumulata. Si trova nella cella frigorifera dell’ospedale di Ragusa perche’ non e’ stata ancora eseguita l’autopsia. Non si e’ potuto procedere alla sepoltura – secondo quanto riporta oggi l’Ansa – perche’ l’autorita’ giudiziaria brasiliana non ha ancora trasmesso il nulla osta per il nuovo esame autoptico, di cui e’ incaricato il medico legale Giuseppe Iuvara, in quanto l’autore del delitto, il brasiliano Antonio Patricio dos Santos che ha confessato ed e’ rinchiuso in carcere, potrebbe opporsi.