Maltempo nell’Agrigentino: gravi danni alla viabilità dopo i nubifragi, prudenza nel percorrere le strade provinciali

Situazione molto difficile sulle strade provinciali in seguito alla nuova ondata di maltempo che si è abbattuta in questo fine settimana sulla nostra provincia, provocando numerosi problemi alla viabilità secondaria. Numerosi gli interventi del personale stradale del Libero Consorzio di Agrigento su diverse strade dei comparti ovest e centro-nord, con allagamenti e smottamenti di fango e detriti che hanno reso problematica la circolazione. Stamani i capicantonieri segnalano, in particolare, fango e detriti su SP n. 26-A Cammarata-Castronovo, all’altezza del ristorante “La Rustica”, SP n. 26-B in contrada Puzzillo e nei pressi del bivio Tumarrano-S.Giovanni Gemini, e su SP n. 20-A Stazione Acquaviva-Casteltermini all’altezza del bivio Lupo Nero, nonché su diverse ex consortili ed ex regionali della zona di Cammarata.
Nel comparto ovest diversi smottamenti di detriti sulla SP n. 37 Caltabellotta-San Carlo, pur in parte sgomberata nel tardo pomeriggio di ieri, e sulla SP n. 36 Bivio S.Anna-Caltabellotta dopo la parziale esondazione di un torrente e conseguente riversamento di materiale fangoso sulla carreggiata. Parzialmente percorribile invece, dopo l’allagamento di ieri, la NC n. 1 in territorio di Menfi. Più difficile la situazione sulla SP n. 34 Bivio Tamburello-Bivona (alcuni tratti già interdetti da tempo per frane), in particolare al km 14 ove un grosso smottamento di fango rende problematico il transito dei mezzi. E’ in corso comunque una ricognizione su tutti i comparti da parte di tecnici e cantonieri del Settore Infrastrutture Stradali, per pianificare gli interventi da eseguire non appena il maltempo darà una tregua (al momento, infatti, è possibile solo un parziale sgombero delle carreggiate).
Si consiglia sempre di procedere su queste strade, e in genere sull’intera rete viaria provinciale, con la massima prudenza e prestando attenzione alle condizioni dei tracciati.