Formazione: “Corsi d’oro” a Messina, Genovese condannato a 11 anni

I giudici della Prima sezione penale del Tribunale di Messina hanno condannato a 11 anni il parlamentare nazionale Francantonio Genovese, imputato nel processo “Corsi d’oro 2”, con l’accusa di essere il perno del sistema di gestione della ingente mole di risorse regionali per la formazione professionale. Al momento della lettura della sentenza era assente il parlamentare ex Pd oggi in Forza Italia. Due anni e mezzo, invece, al cognato del parlamentare Francesco Rinaldi, che ha seguito lo stesso tragitto politico, presidente del collegio dei deputati questori dell’Assemblea regionale siciliana. La decisione dopo circa dieci ore di camera di consiglio, iniziata intorno alle 10.15. La presidente Silvana Grasso e i giudici a latere Massimiliano Micali e Maria Pina Scolaro hanno dunque accolto la richiesta dei pubblici ministeri Sebastiano Ardita, Fabrizio Monaco e Antonio Carchietti, per l’imputato ‘eccellente’; per Rinaldi, invece, la richiesta era stata di 5 anni e 6 mesi.